Campolongo: gli eventi per il “Giorno della Memoria”

Diversi gli appuntamenti promossi dall’Amministrazione comunale di Campolongo Maggiore e dalle associazioni locali in occasione del “Giorno della Memoria”, il prossimo 27 gennaio.
Il primo appuntamento, che coinvolge gli alunni dei plessi scolastici è per domani con la presentazione, in esclusiva regionale, del libro per l’infanzia “Il violino di di Auschwitz” con la presenza dell’autrice Anna Lavatelli. All’incontro ha dato conferma di partecipazione anche il Questore di Venezia Maurizio Masciopinto. Il libro, che ripercorre una storia vera, inizia descrivendo i rastrellamenti degli ebrei di Milano dove una ragazzina, Cicci, porta con se in campo di concentramento il proprio violino. Sarà proprio lo strumento a raccontare, dopo un lungo silenzio, la lenta discesa di Cicci verso l’inferno di Auschwitz, dove sarà costretta a suonare per le SS.

Lunedi 27 gennaio invece gli alunni delle scuole medie incontrano la Sig.ra Laura Voghera Luzzato della Comunità Ebraica di Venezia.  Evento  promosso dalla sezione ANPI di Campolongo Maggiore  con il patrocinio del comune di Campolongo Maggiore; Infine venerdì 31 gennaio alle ore 21 presso la biblioteca di Bojon, l’Assessorato alla Cultura e Assessorato alle Pari opportunità – in collaborazione con “Mondo di carta”,  parrocchie del territorio e l’Associazione “Figli della Shoah”, propongono una serata di ricordo e sensibilizzazione con la proiezione del documentario “Viaggio nella fabbrica dello sterminio” del filmato “Binario 21”. Le proiezioni saranno alternate da poesie e testimonianze lette da Melchiorre Gobbi e brani musicali eseguiti da Simone Colcera.

“E’ nostro dovere, dichiara l’Assessore alla Cultura Mattia Gastaldi, ricordare e far conoscere quanto accaduto; qualcosa di talmente drammatico e disumano da essere inconcepibile e inimmaginabile alle giovani generazioni, ed è per questo che cerchiamo di proporre iniziative che coinvolgano prioritariamente gli alluni dei nostri plessi scolastici. Spesso come adulti sottovalutiamo i nostri ragazzi, ritenendoli, sbagliando, impreparati ad affrontare tematiche difficili e delicate. Ringrazio la scuola, gli insegnanti e le associazioni locali per la proficua collaborazione”

Commenta per primo la notizia "Campolongo: gli eventi per il “Giorno della Memoria”"

Scrivi un commento

La tua mail non sarà pubblicata ne usata per scopi promozionali


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com